Potrai seguire il loro viaggio in mare grazie al tracciamento satellitare.Un modo originale per dimostrare il proprio amore verso il partner e il Pianeta: grazie alla campagna Tartalove di Legambiente ogni anno vengono salvate, curate e liberate più di cento tartarughe marine Caretta caretta.

Adotta simbolicamente Tartaromeo e Giulietta su tartalove.it

San Valentino si avvicina e gli innamorati sono alla ricerca di un dono originale per celebrare questa romantica ricorrenza. Per chi ha a cuore la Natura ed è sensibile ai temi ambientali la campagna Tartalove di Legambiente, in occasione della festa di San Valentino, propone un’idea originale: regalare l’adozione simbolica di una coppia di tartarughe marine curata presso il Centro di recupero e soccorso di Legambiente a Manfredonia.

Per dare l’idea del lavoro quotidiano di Tartalove è emblematica la storia di Tartaromeo e Giulietta. Si tratta di un maschio e una femmina adulti, entrambi di circa 30 anni, pescati accidentalmente dal Motopesca “Angela e Lorenzo” 4 miglia al largo di Manfredonia il 16 gennaio e prontamente trasferiti dai pescatori presso il Centro. Entrambi gli esemplari avevano ingerito plastica, in particolare frammenti di buste della spesa, espulsa nel corso della degenza grazie anche all’attività dei veterinari del Centro di Manfredonia. Ora, dopo le cure e le analisi effettuate dal personale specializzato, Tartaromeo e Giulietta sono stati liberati tra le onde del mareLe loro tracce però non verranno perse, poiché sono stati dotati di due dispositivi satellitari. Chi vorrà adottare la coppia, quindi, avrà la possibilità di seguirne gli spostamenti.

Un modo originale per dimostrare il proprio amore verso il proprio partner e soprattutto fare un gesto concreto per la salvaguardia della biodiversità dei mari e per la conservazione delle tartarughe Caretta caretta, la specie di tartaruga marina più diffusa nel mar Mediterraneo. Si contano almeno 130.000 le tartarughe marine in pericolo di vita ogni anno nel Mare Nostrum; di queste, 40.000 muoiono a causa delle catture accidentali, dei rifiuti ingeriti e per traumi causati dal traffico nautico. D’altro canto, nell’estate 2023 è stata evidenziata una sempre maggiore presenza di Caretta caretta sulle coste italiane, dove sono stati individuati oltre 450 nidi.

Negli ultimi 10 anni grazie ai Centri di Recupero di Legambiente ha salvato più di 2000 tartarughe marine. Questi esemplari possono essere adottati simbolicamente su tartalove.it, contribuendo così alle spese per l’acquisto di medicinali, cibo, cure veterinarie, ma anche alle attività di sensibilizzazione e volontariato sui litorali.

La campagna Tartalove coinvolge volontari, professionisti, pescatori, gestori balneari e autorità locali per costruire e ampliare sempre di più un vero e proprio network a difesa delle tartarughe marine che possa garantire la ricerca, il monitoraggio e la protezione dei nidi sulle spiagge, la sensibilizzazione di bagnanti e turisti, la diffusione di dispositivi di pesca sostenibile e l’adozione di buone pratiche per rendere tartafriendly i lidi delle coste italiane

 “Tutti possiamo dare una mano e contribuire alle cure delle tartarughe marine, anche scegliendo il giusto regalo di San Valentino – dichiara il responsabile della campagna Tartalove Stefano Di Marco – con una piccola donazione è possibile compiere un vero gesto d’amore che renda orgoglioso il proprio partner e che e aiuti la Natura, alimentando la speranza di ritornare a nuotare in mare ai tanti esemplari ricoverati nei centri di recupero di Legambiente!”.

L’articolo A San Valentino regala la coppia di tartarughe marine “Tartaromeo e Giulietta” proviene da Legambiente.